La Belle Epoque a Pavia

17/09/2008


All'alba del XX secolo il mondo occidentale guardava con fiducia al futuro. Questo periodo di ottimismo e fiducia, che vive ancora oggi nell'immaginario collettivo, viene celebrato a Pavia dal 6 settembre al 14 dicembre, con una mostra che presenta alle  Scuderie del Castello Visconteo 60 opere in grado di ripercorrere in modo esaustivo la produzione artistica italiana dal 1880 al 1915: quadri e manifesti pubblicitari che testimoniano sia le innovazioni grafiche che la vita della borghesia dell'epoca, con le serate a teatro, le biciclette, i primi grandi magazzini.
La mostra, a cura di Dario Matteoni e Francesca Cagianelli, ci riporta dunque nel cuore del “bel mondo” di allora, nella Parigi fin de siécle che formò molti “impressionisti” italiani, come De Nittis, Zandomeneghi e Boldini, e guida l'attenzione su uno dei motivi che dominano l'iconografia del tempo: la donna, alla vigilia della sua emancipazione, ora spiata negli spazi privati della propria casa, ora colta nelle notti mondane, ora raffinata e seducente.

Orari: da lunedì a venerdì: 10-13 e 15-19, sabato e domenica 10-20
Info e prevendita: 0382 538932

Redazione