Passports In viaggio con l'arte a Milano

21/07/2009

L’essenza britannica approda  a Milano attraverso la mostra Passports In viaggio con l'arte, dalla Collezione d'Arte del British Council, in esclusiva per l'Italia al PAC di Milano. Si tratta di un'occasione per celebrare il 75° anniversario di attività del British Council, una delle più importanti collezioni d'arte al mondo, che vanta oltre 8.000 opere, e per apprezzarne il modo di operare, che ha portato questa istituzione inglese a fare scelte sempre attente all’aspetto economico insieme a quello estetico e sempre con la voglia di sostenere gli artisti emergenti inglesi o che lì operano. Così in mostra troviamo un’opera di Lucian Freud acquistata nel ’48 per 158 sterline, tre opere giovanili di Moore, ma anche delle foto, come la serie di autoritratti di Sarah Lucas (uno nella foto qui pubblicata).
Dal 14 luglio al 13 settembre la mostra presenta  75 anni di pittura, scultura, fotografia e installazioni dalla Collezione del British Council. E non mancano, su una parete, degli oggetti tipicamente inglesi, che è possibile trovare in una casa british. Il titolo Passports fa riferimento al viaggio compiuto dalle opere a partire dal loro acquisto.
L'esposizione sarà anche l'occasione per promuovere in Italia il concorso internazionale per aspiranti curatori, "The Fifth Curator" ("Il Quinto Curatore"), promosso dal British Council. Il vincitore del concorso, con scadenza il 4 settembre, avrà l'opportunità di accedere senza limiti alla Collezione del British Council e di curare una nuova mostra tratta dalla Collezione stessa, prevista per l'aprile del 2010 alla prestigiosa Whitechapel di Londra.

Valeria Prina