Elettricitą nel West End: il musical tratto da Billy Elliot

03/05/2008

A Broadway come nel west end i grandi show musicali necessitano di enormi investimenti, per questo spesso ci si affida a grandi successi cinematografici, per avere la sicurezza che la storia abbia appeal sulla gente. Un caso recente è il musical londinese tratto da Billy Elliot, il film sul bambino che sogna la danza, che ha anche un’edizione in Australia. Ha debuttato nel maggio del 2005, con le musiche appositamente scritte da Elton John. Emozionante e profondo, teatrale nello svolgimento, accattivante, vario, coinvolgente. Con attori di primo livello, a cominciare dal ragazzino non ancora adolescente che canta balla e recita come un attore esperto. Certo è che il ruolo lo permette: non per niente Liam Mower, il Billy Elliot originale, è l’attore più piccolo mai premiato con un Laurence Olivier Award, il premio più importante per il teatro a Londra. L’aria principale del musical si intitola Electricity, e la canta Billy quando, all’audizione, gli chiedono cosa vuol dire per lui ballare. Il testo, oltre che la musica of course, è semplice ma diretto: I can't really explain it I haven't got the words It's a feeling that you can't control I suppose its like forgetting, losing who you are, And at the same time, something makes you whole, Its like that there's a music, playing in your ear, And I'm listening, and I'm listening and then I disappear And then I feel a change Like a fire deep inside Something bursting me wide open Impossible to hide And suddenly I’m flying Flying like a bird Like electricity Electricity Sparks inside of me And I'm free, I'm free Tradotto suona un po’ così: Non so spiegare com’è veramente Non trovo le parole E’ una sensazione che non si può controllare Penso che sia come dimenticarsi Perdere chi siamo noi E allo stesso tempo Qualcosa ti fa sentire nella tua interezza E’ come se ci fosse una musica Che ti risuona nella orecchie E io la sento e più la sento Più scompaio… E sento che le cose cambiano Come un incendio dentro Qualcosa che mi spalanca Impossibile da nascondere E d’un tratto spicco il volo Come un uccello Come elettricità Che mi sprizza dentro E mi sento libero… Per chi volesse ascoltare il pezzo può trovare su youtube un video girato in occasione del primo anniversario del Musical nel London West End, con Elton John e i tre primi interpreti del ballerino con la madre morta.

Giona Peduzzi