Let the Sunshine in (antigone) contest 1

31/10/2009

Non aspettatevi l’Antigone di Sofocle o quella di Anouilh e nemmeno quella dell’Alfieri. E’ il mito che rivive in Let the Sunshine in (antigone) contest 1. E’ la contrapposizione che conta, la contrapposizione al potere, la ribellione, lo scontro. I due attori si contrappongono, rivestono più ruoli, alternano battute dell’Antigone con riflessioni personali, anche sul teatro e ci sono battute in tedesco, come omaggio alla messa in scena di Brecht. Non sono  soli in scena perché in mezzo tra di loro c’è seduto il pubblico, chiamato a essere ben presente, impegnato a seguire quel che succede sui due lati di uno spazio che è immenso (anche a volte scegliendo su quale lato puntare l’attenzione). Perché l’Hangar Bicocca, eletto a spazio teatrale, ben si presta con la sua origine industriale per nulla camuffata, offrendo spazi smisurati,  permettendo ai due attori di muoversi liberamente, spogliarsi, rivestirsi, accendere fuochi, utilizzare il microfono e amplificare la voce per indurre a riflessioni legate al mito Antigone. Per gli spettatori, indotti ad avere un ruolo importante seguendo quanto sta succedendo e addirittura muovendosi quando le loro sedie vengono utilizzata per comporre la pira, diventa un’esperienza a 360°, che chiama in causa più sensi, compreso l’olfatto, raramente coinvolto a teatro. E che fa cogliere più lati dell’attore, quello che recita, ma anche quello che è e che pensa. Un’esperienza, insomma, da vivere senza pregiudizi.

Let the Sunshine in (antigone) contest 1 con Silvia Calderoni e Benno Steinegger, compagnia Motus, a Milano, all’Hangar Bicocca nel cartellone del Teatro i dal 29 ottobre al 3 novembre.

Valeria Prina