The Opera Show

22/04/2010

La grande opera lirica torna all'Arcimboldi, ma lo fa in un modo anticonvenzionale. Non si tratta di un'opera intera, ma di alcuni dei brani più famosi, che impegnano seriamente i dieci, tra soprani, tenori, baritoni. I risultati sono affascinanti, anche per chi ama l'opera incondizionatamente.
Lo spettacolo è diviso in tre parti. La prima propone una scenografia molto colorata, come dire, la grande musica è anche divertimento, piacere per occhi, cuore, mente. Si inizia con un famosissimo brano dal Flauto Magico, per continuare con Il Barbiere di Siviglia e altri meno noti, ma ugualmente molto colorati. La seconda parte porta in scena una famiglia anni '40: ne vediamo i momenti di vita dei vari componenti e quando il loro giradischi inizia a suonare o la puntina si inceppa si determina l'inizio o l'interruzione dei brani operistici cantati in una sala d'incisione, ambientata al piano superiore. Come dire, la musica può scandire la vita di tutti i giorni e la sua fruizione, ormai, è soprattutto attraverso la registrazione, più che dal vivo. E qui, chi ama la lirica ritrova i brani più amati in ottime interpretazioni.
La grande musica è sempre attuale e sa parlare al cuore di tutti anche oggi: la terza parte fa rivivere la lirica con sonorità nuove, legate all'elettronica. Fino al prefinale con il Nessun dorma, ormai patrimonio comune di tutti. Anche di chi disdegna la lirica. Ad accompagnare la musica, che si avvale dei cantanti, ma anche dei musicisti in scena, oltre alle scenografie di cui abbiamo detto, sono le belle coreografie.
The Opera Show è dunque uno spettacolo che, oltre che divertire chi è seduto in platea, può far scoprire la bellezza della musica lirica, magari suscitando la voglia di conoscerla meglio in altri ambiti.

The Opera Show
Idea, coreografia e regia: Mitch Sebastian
Arrangiamenti Musicali: Matthew Freeman & Noel Vine
Set Design: Sean Cavangh
Costumi: Christofer Giles
Lighting Design: Chris Ellis
Sound Design: Mike Walzer.
A Milano Teatro Arcimboldi, 21-25 aprile 2010

Valeria Prina