Anteprima Teatro: Vedremo al Teatro Arcimboldi

10/10/2010

«Un teatro di eventi, che non conta troppo sugli abbonati». La definizione dell'assessore Massimiliano Finazzer Flory riguarda il Teatro degli Arcimboldi. Che infatti, per la stagione che sta per incominciare, propone molti concerti, consente di rivedere grandi musical e offre una esclusiva molto attesa, come Bharati, di cui i nostri lettori hanno già potuto leggere, e un’altra grande attesa come Swan Lake, lo spettacolo con cui Matthew Bourne offre una visione non tradizionale del Lago dei Cigni, con un cast al maschile. Le riproposte dei musical riguardano I Promessi Sposi, che, dopo il debutto a San Siro, è alla settima replica dal 14 dicembre. A chi gli chiede come la grande scenografia vista a San Siro potrà entrare all'Arcimboldi Michele Guardì, l'ideatore dello spettacolo, risponde che non ci saranno problemi, perché la parte centrale di 20 metri è perfetta per le dimensioni del palco, il Duomo calerà dall’alto invece di ruotare e le pedane laterali, invece di ruotare, entreranno arrivando al centro. Rimane la sfida di conquistare i giovani, commenta Giò Di Tonno, qui nel ruolo di Don Rodrigo, accanto a Lola Ponce (Monaca di Monza), Graziano Galatone (Renzo), Noemi Smorra (Lucia insieme a Renzo nella foto), Vittorio Matteucci (L’Innominato).

Le altre riproposte riguardano We will rock you, il musical scritto dai Queen dall’11 febbraio con un grande cast e Aggiungi un posto a tavola (dal 1° aprile) con Gianluca Guidi, che ricorda come a sette anni quando aveva visto per la prima volta lo spettacolo interpretato dal padre, era rimasto estasiato dal profumo delle ballerine che aveva invaso la platea all'apertura del sipario. Uno dei fascini del teatro, che sa coinvolgere tutti i sensi, e che anche chi scrive queste note ha vissuto in prima persona.
Mai arrivati a Milano sono invece Inferno (nella foto) e Cantica II, creazione di Emiliano Pellisari, di cui già avevamo visto Nogravity con danzatori che sembrano volare. Anche qui protagonisti sono sette danzatori acrobati.
Tra gli altri appuntamenti da segnalare, La notte dei pubblivori, Teo Teocoli a Capodanno con Mario Lavezzi, I grandi pas de deux, il 21 gennaio, in grado di conquistare il pubblico al balletto classico e altri tre giorni dedicati alla danza sono previsti dal 24 marzo con Dance Machine Festival. Ugualmente interessante appare Nabucco, il progetto di Aslico che vuole proporre l’opera lirica in miniatura. Si chiude dal 7 giugno con 5 concerti di musica sinfonica. Ugualmente con la grande musica si comincia il 20 ottobre con il concerto diretto da Gianandrea Noseda.
Tra i protagonisti dei concerti, Sting, Anna Oxa, Paolo Conte, Dalla-De Gregori, Malika Ayane, Gianluca Grignani, Pino Daniele. Sul piano della risata Zelig, Panariello, Corrado Guzzanti.

Valeria Prina