Il Far East Film di Udine ha fatto 13

22/04/2011

Tre titoli davvero esplosivi per l’attesissima Opening Night del Far East Film Festival di Udine Venerdì 29 aprile, alle ore 20.00, la 13° edizione prenderà il largo con l’anteprima europea di Welcome to Shama Town, con i 33 minuti – già cult – dell’horror Night Fishing e, dulcis in fundo, con l’anteprima internazionale di The Lost Bladesman dagli autori dell’indimenticabile saga di Infernal Affairs, Alan Mak & Felix Chong.
Pellicola d’azione e di mistero, firmata dall’esordiente Li Weiran, Welcome to Shama Town è una totale immersione in una Cina sconosciuta, in un Oriente che porta con sé il sapore del vecchio West. Classe 1975, il regista  proviene dal mondo della pubblicità e del videoclip ed è uno dei nuovi nomi che il FEFF proporrà all’attenzione del panorama cinematografico occidentale. 
Quanto a Night Fishing, reduce dall’ultima Berlinale, non serve certo ricordare che porta la firma del genio coreano Park Chan-wook (vecchio amico del Festival udinese, autore dei leggendari Old Boy e Lady Vendetta) e che è stato interamente girato usando un iPhone4. Tutto comincia con un uomo che, dopo aver attraversato un bosco, raggiunge la sponda di un fiume e si mette a pescare. Le ore scivolano via e la luce del giorno lascia spazio alle ombre della sera…
The Lost Bladesman è uno straordinario Martial arts di Hong Kong che racconta le epiche gesta di Guan Yu, guerriero dal leggendario coraggio vissuto nella Cina antica. Presentato a Udine come International Festival Premiere, il film debutterà sugli schermi asiatici il prossimo 28 aprile.
Questa la tripletta d’apertura, ma altrettanto avvincente sarà la Closing Night di sabato 7 maggio: si vedranno la commedia romantica What Women Want, remake cinese dell’omonimo blockbuster hollywoodiano con Mel Gibson e Helen Hunt, e, in anteprima internazionale, il revenge thriller Punished (nella foto), prodotto da Johnnie To, diretto da Law Wing Cheong e interpretato da un Anthony Wong in stato di grazia.

Una World Premiere, 15 anteprime internazionali, 18 europee e 14 anteprime italiane. In concorso 50 nuovissimi titoli affiancati da due sezioni retrospettive: L’ASIA RIDE!, panoramica sulla commedia pan-asiatica con 22 film, e il piccante excursus nella storia del PINK EIGA
. Tutto questo è Far East Film, il Festival organizzato dal Centro Espressioni Cinematografiche che da 13 anni apre le porte della città friulana ad appassionati, studiosi - tra studenti e ricercatori sono oltre 200 dagli Atenei di tutto il mondo, giornalisti e buyers per un totale di oltre 1000 accreditati. 
Quest’anno, complice il numero 13, il Far East Film Festival è a tutti gli effetti il Festival “portafortuna”.

www.fareastfilm.com

Redazione