Est Film Festival, un appuntamento da non perdere

09/07/2008

Il cinema sarà protagonista dal 26 luglio al 2 agosto a Montefiascone (Viterbo) che ospiterà la seconda edizione di “Est Film Festival”. La kermesse, patrocinata dalla Regione Lazio, dalla Provincia di Viterbo e dalla Città di Montefiascone, affiancherà alla competizione ufficiale, che vede in gara sei opere inedite, altre “sezioni” altrettanto importanti. Innanzitutto  “Elite”, ovvero sei appuntamenti alla Rocca dei Papi, dove grandi star daranno vita ad una serie di conferenze-incontri durante le quali questi avranno l’occasione di approfondire il loro particolarissimo modo di concepire e di vedere il cinema: Pupi Avati con “Il nascondiglio”, Nanni Moretti con “Il Caimano” e Giuliano Montaldo con “I demoni di San Pietroburgo”, saranno solo alcuni degli ospiti che interverranno in queste “chiacchierate” pomeridiane e che saranno omaggiati del premio, appositamente istituito, “Città di Montefiascone”. Due giornate all’insegna dell’originalità saranno invece quelle che ospiteranno la sezione “Maratona dei Corti”, una rassegna-competeizione di trenta corti di giovani registri che concorreranno per aggiudicarsi il premio “Miglior Corto” nonché i 1.000 euro in palio. Si continua poi con una bella retrospettiva che quest’anno gli organizzatori del festival hanno deciso di dedicare a Francesco Paterno, proiettando “Pater familias” e “Il mattino ha l’oro in bocca”. Non mancheranno poi una serie di eventi speciali e collaterali grazie ai quali la manifestazione assumerà un carattere ancora più ricco e variegato. Questi appuntamenti particolari, che saranno ospitati negli splendidi giardini della Rocca dei Papi e a Piazzale Frigo e tutti realizzati in collaborazione con importanti organizzazioni internazionali quali Amnesty International, alterneranno occasioni di riflessione e di dibattito con momenti di musica  per tutti i gusti con i ritmi gospel dei Kumbaya, quelli swing dei Tabarin Orkestra e quelli gipsy jazz dei Manomanouche & voice. Sei, come detto, i film in gara per aggiudicarsi il “Premio Arco d’Oro” e i 5.000 euro messi a disposizione da Artigincassa: “Riparo” di Marco Simone Piccioni, “Sfiorarsi” di Angelo Orlando, “Fine pena mai” di Angelo Barletta e Lorenzo Conte, “Family Game” di Alfredo Arciero, “Cover Boy” di Angelo Amoroso, “Delittoinletto” di Marco Carmiti e “L’uomo giusto” di Toni Trupia. Insomma una otto giorni all’insegna del bel cinema italiano che a Montefiascone troverà spazio sia  attraverso le opere di bravi e noti registri sia grazie alle creazioni, tutte inedite e originali, di giovani talenti, il tutto rigorosamente gratis.  

Lucia Cocozza