Pardo d'onore al Festival del Cinema di Locarno per i 50 Anni de '' I Pugni in tasca''

17/08/2015

Il Festival di Locarno 2015 ha conferito il Pardo d'Onore a Marco Bellochio, che è stato festeggiato in Piazza Grande e per l'occasione  è stato proiettato, restaurato, il suo film d'esordio: "I pugni in tasca'' con Lou Castel, Paola Pitagora e Marino Masè.
Un film folgorante. con colonna sonora di Ennio Morricone,
in un bianco e nero splendente.
 Film manifesto del nuovo cinema italiano alla vigilia del '68, un grido disperato e cupo per una parabola nera che attacca a viso aperto, senza retorica, la borghesia.
Liberamente ispirato ad un fatto di cronaca nera; il regista, all'epoca 25enne, scrive e dirige con virulenza e guizzi di genialità un horror metafisico che narra di una famiglia disastrata avvolta nella follia, destinata ad un tragico epilogo.
Probabilmente il cinema dopo l'esordio registico di Marco Bellocchio non fu più lo stesso, è come se con "I pugni in tasca" film fondamentale, di fortissimo impatto emotivo ed assolutamente attuale, il nostro cinema avesse perso l'innocenza.
Gli interpreti sono perfetti, ma su tutti spicca un follemente geniale Lou Castel che è l'anima nera e buia per il debutto alla regia di uno dei Maestri del nostro cinema.
Da vedere, rivedere e studiare per un'autentica rinascita del nostro cinema!

Ettore Calvello