Parata di stelle al Giffoni Film Festival

12/07/2009

E’ stata presentata a Roma la 39esima edizione del Giffoni Film Festival che si preannuncia come una delle edizioni più ricche di eventi e protagonisti. Presenti alla conferenza stampa, tenutasi a nell’Hotel Marriot – Flora: il Direttore ed il Presidente del Giffoni Film Festival, rispettivamente Claudio Gubitosi e Carlo Andria, il governatore della regione Campania, Antonio Bassolino, il Presidente della Provincia di Salerno, Edmondo Cirielli, il Direttore Generale per il Cinema del Ministero per i Beni Culturali, Gaetano Blandini ed il Sindaco di Giffoni Valle Piana, Paolo Russomando.
In ogni intervento è stata sottolineata l’importanza del Festival a livello mondiale, sia per quanto riguarda il programma, che prevede anteprime molto importanti come il sesto capitolo della saga di Harry Potter o L’era glaciale 3, sia per la presenza in giuria di giovani provenienti da 39 diverse nazionalità.
Il governatore Bassolino ha parlato più volte del Giffoni Festival come “un festival che si apre al mondo”, un momento di intensa cultura, un punto di incontro tra giovani di ogni età, ma soprattutto tra paesi diversi.
La 39° edizione durerà cinque giorni in più rispetto alle precedenti, offrendo spazio ai film e puntando alla formazione :  Giffoni 2009 si propone come un’istituzione al servizio degli amanti del cinema e di tutto il mondo dell’arte in generale.
Il Direttore Claudio Gubitosi  ha poi presentato il programma  del Festival con oltre 160 film di cui più di 70 in concorso che saranno valutati da giurie composte da 2800 giovani che, come abbiamo detto, provengono da 39 diversi paesi. Le sezioni in cui saranno divisi i film saranno quattro: Elements (per i più piccoli), Generator +13, Generator + 16 e Sguardi inquieti (riservata agli adulti). Il tema di questa edizione è il tabù, come divieto applicato ad alcuni aspetti del comportamento umano e sociale, ma ne verranno trattati molti altri: dalla natura, all’amore, all’amicizia ad argomenti più forti come la depressione, la morte, i bambini soldato.
Tra gli ospiti internazionali che saranno presenti al Festival ci sono Winona Ryder, Naomi Watts, Christina Ricci, Baz Luhrmann e tra gli italiani, solo per citarne alcuni, Giovanna Mezzogiorno, Laura Morante, Francesca Neri, Raoul Bova, Claudio Santamaria. Inoltre 100 ragazzi, tra gli ex giurati delle precedenti edizioni (tra i 18 e i 21 anni) potranno partecipare alle Masterclass (vere e proprie lezioni d’autore) che si svolgeranno al Convento di San Francesco e saranno tenute da Sergio Castellitto, Luigi Lo Cascio, Milo Manara, Stefano Reali, Vincenzo Cerami, Diego De Silva, David Warren e Valerio Caprara.
Tra gli eventi speciali ci sarà la serata del 18 luglio dedicata a Sergio Leone, con la proiezione di “C’era una volta il West”. Sergio Castellitto riceverà il Premio Truffaut Giffoni 2009 e verranno proiettati alcuni suoi film: L’ora di religione, O Professore, Caterina va in città, Non ti muovere.  
Il 17 luglio verrà proiettato “15 secondi” il cortometraggio contro la pena di morte scritto e diretto da Gianluca Petrazzi, coprodotto e interpretato da Raoul Bova.
E ancora, le già citate anteprime di Harry Potter e il Principe Mezzosangue, L’era glaciale 3 e le altre: Planet 51, Immagina che, S. Darko, G-Force.  
Inoltre, giunto alla quarta edizione, il Premio Vittorio Mezzogiorno verrà assegnato per la prima volta al Giffoni; riconoscimento fortemente voluto da Giovanna Mezzogiorno, viene conferito all’attore e all’attrice emergente per favorirne il percorso formativo.  
Infine per il periodo del Festival sono previste anche mostre con opere di artisti italiani e stranieri, spettacoli di animazione e teatrali per ragazzi.
Un’ultima parte è stata trattata molto dal Presidente del Giffoni: quella riguardante la 40° edizione del Festival che porterà alla realizzazione del “Giffoni Multimedia Valley”, uno spazio con sale per la proiezione dei film, un punto d’incontro per molti giovani. In previsione anche del Forum delle Culture che si terrà a Napoli nel 2013.
Insomma un Festival che si preannuncia davvero molto interessante, intenso e ricco di eventi, in una Campania che è già culla (in questo periodo dell’anno) di molti eventi culturali tra i quali il Teatro Festival Italia, il Festival di Ravello e il Festival del Cinema di Ischia.

Silvia Preziosi