Life During Wartime vince il Mouse d'Oro

12/09/2009

Durante il corso della 66^ Mostra d’Arte Cinematografica di Venezia, che si concluderà questa sera al Lido, le webzine di cinema aderenti al premio Mouse d’Oro hanno decretato come miglior film in concorso Life During Wartime di Todd Solondz. Il Mouse d’oro, premio della critica online, è nato poche settimane prima della Mostra, da un’idea della webzine Hideout. Quasi per gioco, con poco tempo a disposizione, sono stati invitati molti altri siti, fino a raggiungere una giuria composta da oltre 50 membri, tra i quali l’inviato ufficiale di “Quarto Potere” Ettore Calvello. Nato come esperimento, l’iniziativa Mouse d’Oro si è già conquistata prestigio e visibilità, anche grazie al sito (www.hideout.it/mousedoro) che quotidianamente ha aumentato le proprie visite offrendo aggiornamenti di classifica trasparenti e continui. Un grande successo, avvalorato anche dalla Direzione della Mostra che ha voluto pubblicare la classifica dei giurati del Mouse d’Oro sul giornale Venews, il daily ufficiale del Festival. Da regolamento, la giuria del Mouse d’Oro, il premio della critica online, ha conferito dei voti numerici (da 1 a 10, compresi mezzi punti) a tutti i film presenti alla Mostra. Vince il Mouse d’Oro l’opera presente nel concorso ufficiale che ottiene la media numerica, calcolata per webzine, più alta. Vince il Mouse d’Argento il film presentato al di fuori del concorso ufficiale, in qualunque sezione, che avrà ottenuto la media per webzine più alta e almeno 4 voti.

Si aggiudica quindi il Mouse d’Oro 2009 “Life During Wartime” di Todd Solondz per “aver saputo creare un’opera fresca e divertente, pur riflettendo approfonditamente sulla quotidianità e la contemporaneità, attraverso un linguaggio innovativo e molto personale”. Personaggi e intrecci che combaciano, si espandono e si scontrano per creare un ritratto caleidoscopico ed emotivamente evocativo dei prigionieri dell’amore e della vita ai tempi della guerra. Lo stesso film è stato premiato dalla Giuria della 66° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica con l’Osella per la Miglior Sceneggiatura. Il Mouse d’Argento 2009 va a “La Danse – Le ballet dell’Opéra de Paris” di Frederick Wiseman per “aver confermato l’abilità e la lucidità del suo sguardo sul mondo, sia che si parli di ambienti ospedalieri, come nei suoi primi lavori, sia affrontando l’austero mondo della danza classica”. Il lavoro e i voti dei giurati sono pubblicati nel sito www.hideout.it/mousedoro.

Redazione