Ovsyanki (Silent Souls) vince il Mouse d’Oro

13/09/2010

Il Mouse d’Oro, premio della critica online, è nato nel 2009, su idea di Hideout.it. In un anno il premio è cresciuto, coinvolgendo una giuria sempre più numerosa e variegata, fino a raggiungere un totale di 42 tra le migliori webzine italiane, per un totale di quasi 100 giurati. La giuria del Mouse d’Oro, il premio della critica online, di cui hanno fatto parte anche gli inviati a Venezia di Quarto Potere, aggiudica due riconoscimenti: il Mouse d’Oro al miglior film del concorso ufficiale e il Mouse d’Argento all’opera presentata al di fuori del concorso ufficiale. I giurati singoli esprimono un voto numerico (da 1 a 10 compresi mezzi punti) per tutti i film presenti alla Mostra. La classifica viene stilata calcolando la media di voto distinta per webzine, dalla quale si ottiene la media totale definitiva.

Il comitato direttivo del Mouse d’Oro ha annunciato i vincitori durante una serata presso il Lancia Cafè, sulla terrazza dell’Hotel Excelsior al Lido di Venezia, alla presenza di giurati, amici e giornalisti.
La critica online ha decretato come migliori film della 67° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia :
Mouse d’Oro 2010 a OVSYANKI (SILENT SOULS) di Aleksei Fedorchenko:
“per aver saputo unire con efficacia sperimentazione e narrazione all’interno di un’opera capace di uscire dagli schemi e al tempo stesso di analizzare le culture della sua terra”.
Mouse d’Argento 2010 a INCENDIES di Denis Villeneuve:
“per aver testimoniato in modo tragico ed esplicito l’insensatezza della guerra contaminando cinema della realtà e tragedia greca”.
 
Le webzine di cinema in Italia sono tantissime e quotidianamente forniscono informazioni, analisi critiche e approfondimenti, conquistandosi un pubblico sempre più numeroso e interessato. Spesso si tratta di prodotti editoriali all’avanguardia, realizzati grazie all’entusiasmo e alla volontà di giovani autori capaci e dallo sguardo nuovo. Diverse testate con diverse linee editoriali, unite dall’amore per il cinema, che grazie al Mouse d’Oro hanno collaborato quotidianamente e che continueranno a farlo in futuro.
La classifica definitiva e l’elenco delle webzine partecipanti è disponibile nel sito ufficiale del premio: www.mousedoro.it.

Redazione