Khartoum

26/07/2011


Il cinema, grazie a film straordinari, ha consacrato e diffuso le imprese di uomini che hanno lasciato un segno nella storia.
Tutti noi ricordiamo Thomas Edward Lawrence, meglio conosciuto come Lawrence d'Arabia, interpretato da  Peter O'Toole, o David Crockett (John Wayne), famoso soprattutto per il suo sacrificio alla vecchia missione di Alamo.
Ma poco note sono le vicende che portarono fama alla capitale del Sudan.
Questo film narra le gesta del generale inglese Charles George Gordon (Woolwich 1833 - Khartoum 1885). Egli ebbe una brillante carriera militare: arruolatosi nell'esercito inglese nel 1852, prese parte alla guerra di Crimea (1853-56). Nel 1860, durante la seconda guerra dell'oppio, partecipò alla conquista di Pechino come ufficiale dell'esercito inglese in Cina. In seguito il governo cinese lo nominò comandante delle truppe contadine (1863), note come "l'armata sempre vittoriosa", che contribuì a soffocare la rivolta dei Taiping.  Al ritorno a Londra, nel 1865, era già famoso con il soprannome di "Gordon il Cinese". Nel 1873 passò alle dipendenze del Kedivè d'Egitto con la carica di governatore della provincia di Equatoria, sull'alto corso del Nilo. Dal 1877 al 1880 fu anche governatore generale del Sudan, particolarmente attivo nella repressione di rivolte e nella lotta contro il commercio degli schiavi.
Ma il suo nome passò alla Storia per l’eroica quanto vana difesa di Khartoum (1884-85) contro i seguaci del fanatico religioso Mahdi.

Disobbedendo all'ordine del primo ministro inglese Gladstone, di evacuare gli inglesi e gli egiziani dalla città, abbandonandola al suo tragico destino, Gordon, mosso da ideali di giustizia e virtù, volle difenderla restando assediato dal marzo del 1884 fino al 26 gennaio del 1885, giorno in cui i ribelli, penetrati in Khartoum, massacrarono l'intera guarnigione.
Due giorni dopo un'armata inglese inviata in soccorso raggiungeva la città.
Successivamente a Khartoum venne eretta una statua a memoria di Gordon Pascià, raffigurato a cavallo di un dromedario.
Alla memoria del generale è stato intitolato il General Gordon Memorial College, oggi Università di Khartoum.
E come dice la voce narrante alla fine della storia “Gordon riposa nel suo amato Sudan, e non possiamo dire quanto sopravvivrà il suo ricordo, ma una cosa è certa: un mondo in cui non c’è posto per i Gordon è destinato a tornare alle sabbie del deserto”.


Paese : Inghilterra
Anno : 1966
Genere : Storico
Regia : Basil Dearden
Sceneggiatura : Robert Ardrey
Musiche : Frank Cordell
Scenografia : John Howell


Attori e Ruoli

Charlton Heston: Gordon Pascià
Laurence Olivier: il Mahdi
Richard Johnson: Colonnello J.D.H. Stewart
Ralph Richardson: William Ewart Gladstone
Alexander Knox: Sir Evelyn Baring
Jonny Sekka: Khaleel    
Michael Hordern: Lord Granville
Nigel Green : General Wolseley
Peter Arne : Major Kitchener
Hugh Williams : Lord Hartington
Zia Mohyeddin : Zobeir Pasha
Ralph Michael : Charles Duke
Douglas Wilmer : Khalifa Abdullah
Edward Underdown : William Hicks
Alan Tilvern : Awaan

Marco Valletta