Super 8

04/09/2011

di J. J. Abrams
con: Elle Fanning, Kyle Chandler, Amanda Michalka

Ohio, estate del 1979. Un gruppo di ragazzini sta girando un film in super 8 per partecipare ad un festival. Involontariamente restano testimoni di uno spaventoso incidente ferroviario e per sbrigarsi a scappare lasciano accesa la videocamera che lo riprenderà interamente.
La zona dell’incidente viene circondata da militari che indagano su cosa sia accaduto. Il treno trasportava soltanto degli strani oggetti, quindi non ci sono morti, ma inspiegabilmente alcuni abitanti della cittadina sembrano essere scomparsi nel nulla.
Prodotto da Steven Spielberg e diretto da J. J. Abrams, Super 8 è una versione un po’ meno favolistica di E.T. (The Extra-Terrestrial), in cui alcuni amici si ritrovano coinvolti nella storia di un alieno incattivito dall’uomo (e decisamente meno carino dell’extra-terreste dal dito rosso) che vuole soltanto tornare nella sua vera casa. Si nota molto l’impronta di Spielberg -sebbene il film sia diretto da Abrams- basti pensare al gruppetto di amici, alle corse in bicicletta o all’ambientazione in una piccola cittadina. Tutti elementi che rimandano la mente a film come Stand by me, Incontri ravvicinati del terzo tipo, ma anche ai precedenti lavori del regista, come Cloverfield (di cui era produttore) e Lost (il mistero, i filmini che rivelano segreti). Super 8 è insomma un omaggio al cinema di Spielberg visto e raccontato attraverso gli occhi di J. J. Abrams. Una storia semplice, interpretata da attori bravi e divertenti -tra cui Elle Fanning (sorella di Dakota)- che riescono facilmente a coinvolgere lo spettatore con le loro storie, le loro paure, ma anche con il loro coraggio. Un film davvero piacevole ed avvincente.

Voto: 7,5

Silvia Preziosi