Terraferma

19/09/2011

di Emanuele Crialese
con: Donatella Finocchiaro, Timnit T., Filippo Pucillo, Mimmo Cuticchio, Beppe Fiorello, Claudio Santamaria,

A Terraferma, terzo film di Emanuele Crialese, è stato attribuito il Premio Speciale della Giuria della 68’ Mostra d’arte cinematografica di Venezia, riconoscimento giustissimo poiché è un’opera potente e necessaria.
Potente per la forza delle immagini che ritroviamo in tutte le opere del regista siciliano, anche se la sua filmografia comprende solo tre titoli. Per Crialese aver realizzato solo tre film,  cioè Respiro nel 2002, con una tormentata e splendida Valeria Golino, Nuovomondo nel 2006, Leone d’argento rivelazione a Venezia,  ed oggi Terraferma, non  costituisce un limite, ma piuttosto una conferma che è un Autore con la A maiuscola perché realizza un film solo quando sente l’urgenza di dire qualcosa d’importante.
Crialese è tra i pochi giovani registi italiani che meritano l’etichetta Autore poiché i suoi film colpiscono la mente e il cuore degli spettatori.. Come dimenticare il bagno collettivo catartico e liberatorio del finale di Respiro oppure il bagno nel mare di latte di Nuovomondo? Anche in Terraferma c’è una sequenza che resterà nella memoria dello spettatore, mi riferisco alla sequenza del karaoke sulla barca con tuffo collettivo e con uno straordinario ed autoironico Beppe Fiorello.
Un regista che concepisce e realizza sequenze di tale potente visionarietà è necessariamente un Autore.
Oltre al forte impatto visionario, Terraferma è un’opera che parla di un argomento scomodo come quello degli sbarchi di clandestini dall’Africa, con forza e con coraggioso senso civile, come un tempo facevano registi come Rosi, Lizzani e Damiani, e già solo per questo dobbiamo ringraziare Emanuele Crialese. Ottimi tutti gli attori: Donatella Finocchiaro, Timnit T., Filippo Pucillo, Mimmo Cuticchio, Beppe Fiorello e Claudio Santamaria, splendida la fotografia. Bello e necessario questo Terraferma, assolutamente da non perdere per nessun motivo…Grazie Emanuele.

Voto: 7

Ettore Calvello