E se vivessimo tutti assieme?

25/11/2012

di Stephane Robelin
con: Jane Fonda, Geraldine Chaplin, Pierre Richard, Guy Bedos, Claude Rich, Daniel Brühl


E se vivessimo tutti assieme…? di Stephane Robelin, film di chiusura della 64’ edizione del Festival di Locarno in Piazza Grande, è una deliziosa commedia francese dal sapore agrodolce come un tempo realizzavamo noi italiani.
Una commedia agrodolce coraggiosa sulla vecchiaia, sulla morte e sul valore assoluto e prezioso dell’amicizia che riesce a superare tutti gli ostacoli, a  volte anche la morte.
In sintesi il film tratta di cinque amici di lunga data, cinque caratteri diversi: Claude che da sempre è un donnaiolo; Annie e Jean, sono la coppia  improbabile del gruppo, lui attivista politico, lei borghese e convenzionale; Jeanne e Albert, la femminista e il viveur. Ognuno di loro deve fare i conti con la realtà dell’invecchiamento e con l’eterna voglia di sentirsi giovane e vivo. Il cuore di Claude fa le bizze messo a dura prova dalle sue passioni infuocate; Jean, che  non può più dedicarsi come vorrebbe ai suoi progetti umanitari perché l’assicurazione non se ne assume il rischio, cerca d’aiutare i suoi amici. Straordinaria e da applausi a scena aperta la sequenza in cui, andando a trovare assieme al resto del gruppo l’amico Jean ricoverato in una casa di riposo, si rende conto che l’ambiente non fa per niente bene all’amico e decide di portarlo via immediatamente senza aspettare un attimo... facendo tutti insieme una vera e propria fuga. Annie, invece, spera di riconquistare i nipoti con una costosa piscina in giardino. Jeanne nasconde una grave malattia cercando di vivere bene il poco tempo che le sarà  concesso e ad Albert la memoria piano piano comincia a ingannarlo. Per i cinque amici la soluzione fantastica è: andare a vivere tutti insieme…
“E se vivessimo tutti assieme…?”  mi ha fatto pensare a due film italiani, ambedue interpretati da Ugo Tognazzi, mi riferisco a La grande abbuffata di Marco Ferreri e ad Amici miei di Mario Monicelli…Mi son venuti in mente perché anche lì si parla di amicizia, e si cerca di esorcizzare  la paura della vecchiaia e della morte attraverso uno sberleffo ed un sussulto di vitalità.
Dal giovane regista Stephane Robelin ho avuto la conferma di questi riferimenti poiché ha detto d’essersi ispirato per questo film proprio a molti film della commedia italiana…Chapeau Mr Robelin. 
“E se vivessimo tutti assieme…?” , è ben scritto ed ottimamente girato con mano sicura senza sbavature retoriche o patetiche e supportato da un cast in stato di grazia del calibro di Geraldine Chaplin, Guy Bedos, Daniel Brühl, Jane Fonda, Claude Rich, Pierre Richard.
Da non perdere…

Voto: 7

Ettore Calvello