Step up 4 Revolution 3D

11/10/2012

di Scott Speer
con: Kathryn McCormick, Ryan Guzman, Stephen Boss, Chadd Smith, Jessica Guadix

Allegria, movimento, energia, luoghi comuni per l’ultimo della serie di film di danza, di successo internazionale. La storia di Step up 4 Revolution 3D è presto raccontata (e non è certo l’elemento più notevole): due amici, camerieri per mantenersi, sono  capo di un gruppo di ballerini “The Mob”. Uno dei due, Sean, conosce Emily, anche lei ballerina con molte aspirazioni, se ne innamora, ma non sa che lei è la figlia del magnate che vuole radere al suolo il quartiere dove vivono i ragazzi di The Mob. L’amore contrastato, la determinazione, la voglia di realizzare i propri sogni e di opporsi alla speculazione sono alla base della storia. Ma, più che i luoghi comuni, veramente notevoli e pieni di appeal sono i momenti di danza. Le coreografie, influenzate dalle diverse provenienze dei ballerini, si sviluppano in strada, in sala prove, ma non solo e alternano momenti di danza contemporanea ad altri più classici. Lo stile dei primi è da flash mob, con momenti di danza improvvisati in strada. A volte in abito di tutti i giorni, in un altro caso con giacca, 24ore in mano, in versione city. E, ancor più notevole, è la performance in una galleria d’arte, dove i danzatori sono mimetizzati con i quadri, per poi staccarsene e ballare tra i visitatori della galleria. Una idea che ricorda quanto da tempo sta facendo Liu Bolin, un fotografo cinese che si fa fotografare totalmente mimetizzato per abbigliamento e viso nelle opere d’arte.
Ugualmente notevole è la location, una Miami, che, ripresa spesso dall’alto, appare in tutto il suo splendore. Ulteriormente esaltato dal 3D, che, utilizzato per accentuare il senso di profondità e non per effetti speciali, concorre a far apprezzare maggiormente anche i momenti di danza. Come di stretta attualità è l’influenza delle tecnologie attuali, perché i The Mob si lanciano in spettacolari flash mob per potersi riprendere e postare su YouTube e vincere un premio in palio per il video più cliccato.

Voto: 6,5

Valeria Prina