Something Good

07/11/2013

di Luca Barbareschi
con: Luca Barbareschi, Jingchu Zhang, Kenneth Tsang, Gary Lewis, Michael Wong

Il nuovo film diretto da Luca Barbareschi, molto liberamente tratto dal libro ''Mi fido di te'' di Massimo Carlotto e Francesco Abate, è molto interessante e tiene avvinto lo spettatore dal principio alla fine.
Ambientato in una plumbea e piovosa Hong Kong, è un noir esistenziale con forti venature melò che non ha proprio nulla da invidiare al cinema americano e, perché no, anche a quello francese, il che è una gran bella notizia per il nostro cinema troppo spesso provinciale.
E' girato molto bene senza stancare mai lo spettatore, colpendolo al cuore con un colpo di scena che ovviamente non dico poiché si tratta di un giallo ed i gialli si sa non si raccontano, si vedono...
Inoltre è un forte atto d'accusa contro il commercio dei cibi adulterati, un argomento tutto sommato inedito nel cinema ma molto vasto, complesso e ramificato a livello globale.
In sintesi bisogna riconoscere che Luca Barbareschi ha realizzato da regista, produttore ed attore un film coraggioso, ostico e per niente ammiccante mischiando il genere noir con la denuncia sociale come facevano negli anni '70 Damiano Damiani, Carlo Lizzani e Pasquale Squitieri, quindi personalmente dico grazie a Barbareschi vorrei vedere più film di questo spessore. Intendiamoci, non è un film perfetto, non si tratta di un capolavoro, ma è proprio necessario realizzare solo capolavori? Io credo di no e guai se fosse così...Non racconterò la sinossi del film, ma posso dire che il protagonista, interpretato con intensità dallo stesso Luca Barbareschi, è un personaggio privo di scrupoli, emblematico di questi tempi grigi, un personaggio in bilico fra il Bene ed il Male che è metafora di ogni essere umano.
Un film che parla di colpe gravissime, redenzione, riscatto e perdono...Cosa chiedere di più da un film?
Ottimi gli interpreti da Luca Barbareschi a Jingchu Zhang, Kenneth Tsang, Gary Lewis, Michael Wong, Carl Long Ng, Frank Crudele, Branko Djuric, Eddy Ko, Daria Baykalova, Alessandro Haber, Ankie Beilke, Lucy Sheen
Assolutamente da vedere.

Voto: 7

Ettore Calvello