Senza nessuna pietà

10/09/2014

di Michele Alhaique
con: Pierfrancesco Favino, Greta Scarano, Claudio Gioé, Renato Marchetti, Iris Peynado, Adriano Giannini, Ninetto Davoli

Molto buono il debutto registico dell'attore Michele Alhaique, qui in veste solo di regista. Il suo Senza nessuna pietà, presentato a Venezia 71 nella sezione Orizzonti, ha riscosso successo di critica e di pubblico. Dall'11 settembre, distribuito dalla Bim, arriva nelle nostre sale.
Convince l'opera prima di Alhaique perchè esce fuori dagli schemi, si tratta finalmente di un noir a tutti gli effetti...Ohibò un regista italiano che non debutta con la solita commedia sull'Italia di oggi? Ebbene si, l'attore Michele Alhaique ha avuto il coraggio e l'azzardo di voler debuttare con un noir folgorante e crepuscolare interpretato da un imponente, in tutti i sensi, PierFrancesco Favino in uno dei ruoli più sfaccettati e tormentati, qui in veste anche di co-produttore...
Naturalmente poiché Senza nessuna pietà è un noir non mi azzarderò proprio a raccontarlo in quanto, come dico sempre, un film va visto non letto;  senza dubbio però posso dire senza svelare nulla che il regista, con i  suoi sceneggiatori Andrea Garello e Emanuele Scaringi, mette in scena una struggente storia d'amore impossibile o quasi, ma anche una storia di riscatto morale. Ambientato in una Roma dai contorni un po' pasoliniani, non a caso nel cast c'è un convincente ed inedito Ninetto Davoli in un ruolo che è la vera anima nera della vicenda.
Il resto del cast comprende Adriano Giannini, Claudio Gioè, Greta Scarano e Iris Peynado.
Un debutto registico molto promettente  e spero che Michele Alhaique continui ad affrontare tematiche noir...Da non perdere assolutamente.

Voto: 7

Ettore Calvello