Irrational Man

18/12/2015

di Woody Allen
con: Joaquin Phoenix, Emma Stone, Parker Posey

Woody Allen ritorna sul grande schermo proponendo una commedia che trova il giusto equilibrio tra il cinismo tipico del regista di New York e l'esistenzialismo filosofico. Abe Lucas (Joaquin Phoenix) é un professore di filosofia disfattista e in piena crisi esistenziale che si trasferisce nel Rhode Island lavorando come docente nel Braylin College dove incontrerá Jill (Emma Stone), affascinante studentessa con cui stabilirá un forte legame.Il corso degli eventi trascinerá il protagonista in un vortice che lo trasformerá, da uomo razionale, all' "Irrational Man" del titolo. Registicamente Allen regala delle scelte stilistiche che solo un regista della sua esperienza può offrire come la scelta di unire inizialmente i personaggi nella stessa inquadratura per poi separarli seguendo il corso della trama; per tutto il corso della pellicola infatti la storia stessa sará rispecchiata sia dalla regia che dalla fotografia.
Lo stesso personaggio di Phoenix interpreta le tempistiche del film accompagnate da una colonna sonora che le segue o le contrasta seguendo un' alternanza impeccabile.
In questa sua ultima produzione Allen ritrova la tematica della morte e dell' ineffabilitá della vita in maniera non banale, servendosi di due attori al loro apice: Phoenix  dimostra qui grande personalitá pur contenendo il grande talento dimostrato negli anni passati (vedi Inherent Vice) e si avvale di una co-protagonista interpretata dalla talentuosa Emma Stone, giá utilizzata da Woody Allen in Magic in the Moonlight. In conclusione la pellicola si dimostra abbastanza standard per quanto giá dimostrato da Woody Allen che tende in parte a ripetersi ma offre nondimeno delle interessanti riflessioni che la rendono una commedia con dei solidi fondamenti intellettuali.

Voto: 8

Giovanni Favaretto