Joy

10/02/2016

di David O. Russell
con: ennifer Lawrence, Robert De Niro, Bradley Cooper, Isabella Rossellini

Joy Mangano passò i suoi primi trent’anni a doversi occupare della propria casa, dei suoi due figli, di una madre dedita soltanto a guardare le soap operas, di un padre in costante ricerca dell’anima gemella e di un ex-marito ormai residente nel seminterrato. Oggi però Joy Mangano è l’imprenditrice milionaria creatrice del Miracle Mop (ndr. “mocio” in italiano) che ha saputo ripagare la sua creatività e intraprendenza. David O. Russel presenta un biopic totalmente fondato sulla sua protagonista, interpretata da un’ottima Jennifer Lawrence, accompagnata da un cast di tutto rispetto tra cui figurano Robert De Niro e Bradley Cooper, tutti attori già visti nei precedenti film del plurinominato regista. La pellicola riesce a intrattenere per i suoi 124 minuti di durata nonostante verso la fine si percepisca un forzato allungamento della storia che porta ad un finale un po’ troppo scialbo. Il film gode di un egregio comparto tecnico e di una narrazione molto fluida ma oltre a non emozionare scompare in confronto alle precedenti opere del regista: la stessa Lawrence dista dalle performance regalate in “American Hustle” e soprattutto in “Silver Linings Playbook” (ndr. “Il lato positivo” in Italia) pur meritando la candidatura agli Oscar. Joy è dunque un film adatto a chiunque che regala una visione godibile, ma da Russell e dal cast ci si aspetta di più.

Voto: 6,5

Giovanni Favaretto