Spotlight

01/03/2016

di Tom McCarthy
con: Mark Ruffalo, Michael Keaton, Rachel McAdams, Liev Schreiber

Assecondando l’idea del nuovo editore Marty Baron (Liev Schreiber), il team Spotlight del Boston Globe, capeggiato da Walter Robinson (Michael Keaton, duro e tormentato in un’onesta performance), si avvicenda nell’indagine sugli abusi sessuali da parte dei preti cattolici dell’area di Boston.
Tom McCarthy prende in mano una storia audace e sovversiva creando una pellicola intensa e coinvolgente che si serve di una sceneggiatura solida ed efficace giustamente premiata dalla Academy.
La storia è totalmente incentrata sul lavoro degli indefessi protagonisti, senza perdersi in futili dettagli biografici che possano spezzare il ritmo, scandito da un avvincente susseguirsi di eventi che danno un tocco di detective story alla trama.
Nel film funziona tutto, sia gli aspetti tecnici che il cast stellare che ha ricevuto due meritate nomination agli Oscar (Mark Ruffalo e Rachel McAdams). Spotlight è un film di straordinaria complessità narrativa che riesce a districare uno scandalo alquanto intricato dimostrandone gli aspetti oggettivi. Tom McCarthy mette in gioco una regia che seppur non troppo complessa alterna degli efficaci allargamenti dell’inquadratura a dei montaggi frenetici che rendono Spotlight un film intenso e rigoroso.
Premiato come Best Picture agli Oscar 2016, Spotlight è un film che chiunque dovrebbe vedere come un’opera essenziale sia per i valori cinematografici che per i contenuti.

Voto: 9

Giovanni Favaretto