Veloce come il Vento

09/05/2016

di Matteo Rovere
con: Stefano Accorsi, Matilda De Angelis

Ebbene si, a Stefano Accorsi piacciono le sfide ed i ruoli controversi e per certi versi borderline da sempre fin dai tempi di ''RadioFreccia'' diretto dal Rocker Luciano Ligabue...Questa volta è diretto da uno dei nostri giovani talenti registici in circolazione, Matteo Rovere. 
Il film racconta il rapporto di amore-odio di due fratelli ispirandosi liberamente alla vita del pilota di rally Carlo Rapone.  
Stefano Accorsi è Loris, un ex campione di rally con grossi problemi di tossicodipendenza e con un male di vivere dentro l'anima. A fianco all'attore bolognese c'è l'esordiente Matilde De Angelis nel ruolo della sorella del protagonista, Giulia, enfant-prodige del campionato GT.
Un film sullo sport a quattro ruote ottimamente girato, interpretato e soprattutto scritto cosa ahimè rara nel cinema italiano, Il film è prodotto dalla Fandango di Domenico Procacci in collaborazione con Rai Cinema.
Personalmente consiglio caldamente la visione di quest'opera seconda diretta da Matteo Rovere perché mi ha emozionato e divertito ma soprattutto per la prova attoriale di Stefano Accorsi in un ruolo coraggioso e scomodo. Da vedere senza dubbio.

Voto: 7

Ettore Calvello