I love shopping

08/03/2009

di P.J. Hogan
con: Isla Fisher, Hugh Dancy, Krysten Ritter

Se lo shopping è un’attività fondamentale della vostra vita, se aspettate i saldi come i bambini aspettano il Natale, allora questo è il film che fa per voi!
Rebecca Bloomwood è una ragazza solare e divertente che adora comprare vestiti più di ogni altra cosa. Fa di tutto per entrare a lavorare nella prestigiosa rivista di moda “Alette”, ma si ritrova a scrivere articoli per una rivista economica. Consiglia ai suoi lettori cosa fare per non avere debiti, mentre con l’aiuto dell’amica Suze evita ogni contatto con gli agenti del recupero crediti (possiede dodici carte di credito,tutte esaurite)!
La sua vita si alterna tra l’amore per lo shopping e quello per il suo caporedattore, tra il successo inaspettato dei suoi articoli e gli incontri per sconfiggere lo shopping compulsivo.
Il film è una commedia divertente, dove i manichini delle vetrine prendono vita e dove alla fine vince l’amore, un po’ scontata sicuramente, ma da prendere con la dovuta leggerezza e spensieratezza.
La pellicola, diretta da P. J. Hogan (lo stesso di Il matrimonio del mio migliore amico) è tratta dal romanzo omonimo, divenuto best sellers, di Sophie Kinsella.
Come in ogni trasposizione cinematografica di un romanzo, ci sono delle diversità, ad esempio la città dove vive Becky, che nel libro è Londra e nel film New York, ma ci sono comunque molti punti in comune. Sicuramente l’attività di giornalista finanziaria, colma di debiti e con lo shopping come unica passione, la storia d’amore con il suo capo Luke e soprattutto l’umorismo, gli ambienti glamour, i lussuosi abiti di moda.
Facile notare le somiglianze con la serie Sex and the city o con il film Confessioni di una single di successo o meglio ancora con Il diavolo veste Prada, dove il personaggio di Alette Naylor richiama molto quello di Miranda Priestley.
Isla Fisher interpreta la protagonista Rebecca, dando al suo personaggio quel carattere brillante e sbarazzino che rende il film vivo, fresco, divertente e senza troppe pretese.
Le amanti dei libri di Kinsella non resteranno deluse dal film e forse chissà, si augureranno di continuare a vedere sul grande schermo le avventure della nostra Becky.

Voto: 6

Silvia Preziosi