Lo Stato contro Fritz Bauer

10/08/2015

di Lars Kraume
con: Burghart Klau▀ner, Ronald Zehrfeld, Sebastian Blomberg

Der staat gegen Fritz Bauer di Lars Krause, presentato a Locarno in Piazza Grande il 7 agosto, è un ottimo film diretto con mano sicura.
 Lars Krause, che in passato si e' diviso fra la tv di qualità ed il cinema, in quest’opera  mescola due generi diversi: il biopic ed iĺ thriller politico, raccontando l’operato di un magistrato, che il regista ha definito un eroe moderno della Germania, oggi poco ricordato e conosciuto, ma porta il suo nome un centro di documentazione in cui è raccolto tanto materiale delle sue ricerche dei latitanti nazisti, utilizzato anche per realizzare questo film.
Il film racconta con efficacia e puntualità la Germania dei primi anni '50, un Paese diviso fra chi voleva dimenticare gli orrori nazisti compiuti durante la seconda guerra mondiale e chi invece voleva che la Germania facesse i conti con il proprio passato e stanasse gli ufficiali nazisti fuggiti all'estero alla fine della guerra per processarli. 
Un magistrato, il procuratore generale Fritz Bauer, è concentrato su questo compito, in particolare vuole rintracciare Adolf Eichmann, ufficiale delle SS responsabile delle deportazioni degli ebrei nei campi di sterminio. Il suo lavoro procede lentamente tra mille difficoltà, infatti anche tra i suoi  colleghi c’è chi rema contro; all’interno delle istituzioni vi sono molti collaborazionisti del regime nazista che temono coinvolgimenti personali per gli esiti di un processo contro Eichmann.   
Ottima la ricostruzione storica realizzata con rigore; straordinaria l’interpretazione di Burghart Klaussner, il quale dona corpo ed anima al tormentato protagonista, che per portare a termine il suo compito è   costretto a ricorrere al servizio segreto israeliano, il Mossad.
Pregevole anche l’interpretazione, ricca di sfaccettature,  di Ronald Zehrfsld che dà vita  al  giovane collaboratore di Bauer.
Un film assolutamente da vedere, che sarebbe piaciuto ai nostri Francesco Rosi e Gillo Pontecorvo!

Voto: 7

Ettore Calvello