Floride

13/08/2015

di Philippe Le Guay
con: Jean Rochefort, Sandrine Kiberlain

Nella sezione Piazza Grande del festival del film di Locarno e' stato presentato un piccolo gioiello diretto da Philippe Le Guay  Floride.
Protagonisti un ultraottantenne, Claude, desideroso di autonomia e voglia di vivere, che rifiuta di riconoscere i suoi limiti sfuggendo caparbiamente dalla realtà,  e  sua figlia Carole che, tra mille difficoltà e rapporti conflittuali, cerca di garantirgli una stabilità di vita confortevole. 
Il film, sempre in bilico fra tragedia e commedia, come in fondo è la vita stessa, racconta con leggerezza e poesia il declino di una persona; un uomo pieno di fascino che è stato brillante capo d’azienda,  che sta perdendo lentamente la memoria, e cerca rifugio nel suo sogno di trasferirsi in Florida, anche alla ricerca di un affetto irreparabilmente perduto.
Dà vita a Claude un superbo Jean Rochefort in una delle sue migliori interpretazioni, affiancato da Sandrine Kiberlain, perfettamente calata nel ruolo di Carole, la figlia ormai unica, che sofferentemente devota combatte una battaglia giornaliera.
 È un'opera gioiosamente tragica; ma in fondo la vita non è gioiosamente tragica?
Da vedere!

Voto: 8

Ettore Calvello