Al Teatro Parenti ricominciamo insieme

01/07/2020

Tra i primi Teatri a riaprire il Teatro Franco Parenti di Milano propone un’estate di spettacoli che si alternano in sala e ai suggestivi Bagni Misteriosi per serate all’aperto e riporta la gioia di ritrovare la passione teatrale e il contatto dal vivo.
Si ricomincia così, con la “piccola follia” di Andrée Ruth Shammah nella splendida cornice dei Bagni Misteriosi, la storica piscina milanese. Il Centro Balneare Caimi, nato negli Anni Trenta, fu chiuso nel 2007. La Fondazione Pier Lombardo si è impegnata a realizzare le opere di riqualificazione di questo patrimonio architettonico e a riaprire e gestire gli spazi esterni integrandoli nelle funzioni con quelli del Teatro. 
Ai Bagni Misteriosi sono in Cartellone per il mese di Luglio Una stranissima primavera con Beppe Severgnini e Carlo Fava  (2 Luglio), Alla Scoperta della Luna, con Luigi Lo Cascio (9 Luglio) , letture di scrittori che cantano il loro abbandono e il loro stupore “nel riveder la luna”, Amor y Tango con Michele Placido (16 Luglio), ApPunti G con Lucia Vasini, Alessandra Faiella, Livia Grossi, Rita Pelusio, (20 Luglio) Carmen Diario di un Capolavoro, un viaggio immaginifico nella genesi di uno dei più noti capolavori del melodramma ottocentesco (30 luglio).

In Sala Grande arriva invece, dal 7 al 12 Luglio Locke,  una prima nazionale dal grande successo cinematografico diretto da Steven Knight con protagonista Tom Hardy. La trasposizione teatrale è affidata a Filippo Dini, attore e regista tra i più interessanti del panorama teatrale italiano.
La vicenda narrata in “Locke” è un grande inno al coraggio, il coraggio di abbandonare la propria vita, le proprie certezze, i successi personali, i propri affetti, per iniziare una nuova esistenza, misteriosa, ignota, forse terribile, ma espressione del proprio miglioramento personale.
Un uomo esce da un cantiere, si sfila un paio di stivali da lavoro e sale su una bella auto. Qui inizia il suo viaggio. Durante il tragitto, Locke parla al telefono con altre persone. Non conosciamo le sue emozioni e i suoi pensieri, ma sono le telefonate a raccontarci la sua storia ed è la forma dei suoi rapporti a svelarcelo. Un “assolo” che se al Cinema ha mostrato la grande prova attoriale di Tom Hardy molto ci fa attendere da Dini, per un grande ritorno in sala.

Bagni Misteriosi, Foto di Valeria Prina

Filippo Dini, Foto di Noemi Ardesi

Gabriella Aguzzi