Anteo nella città

08/07/2021

Finalmente si sentono di nuovo le parole “socializzare” e “aggregazione” come qualcosa non di proibito ma di bello, da incoraggiare, incentivare, promuovere, vivere. Per una Bella Estate milanese che crea una moltiplicazione di momenti culturali di socializzazione in tutte le forme di spettacolo. Una di queste è Anteo nella città, e nasce dall’idea che Anteo – il Cinema che appartiene alla storia milanese come vi appartengono il Piccolo Teatro e La Scala – non vuole essere un luogo soltanto.
Dunque, dalla seconda settimana di luglio alla prima metà di settembre, Anteo - insieme a  Fuoricinema e in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e i  Municipi - organizza un cinema itinerante nei Municipi milanesi, fermandosi ogni settimana  in una piazza diversa. 
Una programmazione di cinema di qualità “su quattro ruote” in zone non sempre raggiunte  da un’offerta culturale di cinema e audiovisivo. 
Un furgone viaggerà per la città trasportando 300 sedie e un proiettore 2k, come quelli che  si usano ordinariamente al cinema. L'esperienza di fruizione sarà ottimale anche grazie alla  qualità e alle dimensioni dello schermo (schermo gonfiabile con base di 10m). L'audio sarà  trasmesso in cuffia per permettere il normale svolgersi delle consuetudini cittadine senza  arrecare disturbo a chi non parteciperà alla proiezione. 
Anteo nella città coinvolge tutti i Municipi - ad eccezione del Municipio 1, caratterizzato dalla  presenza delle arene estive AriAnteo e del Municipio 3, in cui si sviluppa la proposta  cinematografica del Cinema Martinitt. 
Il progetto, infatti, non vuole sostituirsi a una proposta cinematografica già esistente, ma  vuole raggiungere zone che spesso non godono di attività di questo tipo, svolgendosi in  alcuni quartieri periferici di Milano, caratterizzati da un'alta concentrazione di popolazione. Le location di Anteo nella città saranno, in ordine di programmazione, Piazza Gino Valle  (Municipio 8), Anfiteatro Martesana (Municipio 2), Barrio’s – Piazzale Donne Partigiane  (Municipio 6), Piazza Anita Garibaldi (Municipio 7), Casa Jannacci (Municipio 5), Giardino  Oreste del Buono (Municipio 4), Villa Litta (Municipio 9) e CAM – Viale Saponaro (Municipio  5). 
Le piazze, grazie al cinema, rinnovano così la propria veste di luogo di incontro, aggregazione e  condivisione. Perché l’aggregazione tra persone, che anche non si conoscono, trova nella visione cinematografica un momento di confronto. In maniera del tutto erronea è stato dato, in era covid, uno stigma di pericolosità ai luoghi della cultura. Ora è giunto il momento di sfatarlo e tornare ad abitare quei luoghi con entusiasmo e naturalezza.
Tutto ciò è stato sottolineato nella presentazione alla Stampa dell’interessante iniziativa. Ad illustrarla l’Assessore alla Cultura del Comune di Milano Filippo del Corno, Lionello Cerri per l’Anteo e Cristiana Mainardi per Fuoricinema.
I prezzi saranno popolari: i biglietti avranno un costo di 5 euro (4 euro il ridotto) e sono acquistabili su www.spaziocinema.info o presso le biglietterie in loco.
Tra i titoli proposti anche il Premio Oscar Nomadland e gli italiani Comedians di Salvatores e Boys di Davide Ferrario.

Gabriella Aguzzi