Seguici su

Rubriche

Galleria Fotografica

Team

Gabriella Aguzzi Capo Redattore

Ultimi 10 Articoli

Link utili

Bowie e Jagger: Magnifica Ossessione

07/09/2020

Il mondo dello show business è ricco di leggende, racconti e aneddoti sulla vita dei suoi componenti. Alla regola non fa eccezione la sfera sessuale dei protagonisti. Lo dimostra la tanto chiacchierata (presunta?) storia d’amore tra il Duca bianco, al secolo David Bowie ed il frontman degli Stones, Mick Jagger.

Ma quanto c’è di vero in tutta questa storia?

Circa la bisessualità dei due  si è parlato spesso; la cosa è stata confermata sia da Bianca Jagger, sia dalla prima moglie del Duca, Angie Barnett che un pomeriggio, rientrando in casa, trovò i due a letto. Onde evitare scenate e litigi, si limitò ad offrire caffè e succo d’ arancia. Jagger si rivestì ed andò via.
La cosa venne poi ripetuta da Angie in una intervista per il “New York Daily News” dove la donna fu più cauta affermando come non si fosse trattato del solito tradimento del marito ma di un semplice palpeggiamento tra ubriachi dopo un party.
L’unico dato di fatto reale è quello che, per un lungo periodo, i due condivisero ogni cosa dentro e fuori dalla sfera privata.

Ad avvalorare le indiscrezioni, il racconto di Ava Cherry, corista che ha vissuto a lungo con il Duca Bianco e di cui era pazzamente innamorata: “Mick e David erano sessualmente ossessionati l’uno dall’altro, hanno anche vissuto insieme per un lungo periodo. Malgrado finissimo spesso a letto noi tre, io mi ritrovavo quasi sempre a guardarli mentre facevano sesso.” Ebbene, Mick Jagger e David Bowie non hanno mai tenuto nascosta la loro storica amicizia.

A proposito del rapporto particolare tra i due, è stato lo stesso leader dei Stones a parlare candidamente, nella sua autobiografia, dello speciale rapporto di amicizia e condivisione artistica che c’era tra loro, pur non eccedendo in dettagli o particolari che potessero far pensare ad una storia d’amore.

I due si sarebbero conosciuti all'inizio degli anni ‘70, facendo festa nei locali e avrebbero poi trascorso molto tempo insieme, tra un tour e tra l'altro. Il frontman degli Stones ha parlato più volte di quei momenti, dell'abitudine di scambiarsi idee e suggerimenti e della loro passione comune: il design.

“Negli anni ‘80 siamo stati molto amici”, afferma Jagger nella sua autobiografia.
Andavamo spesso in giro per club e credo che quella scena ci abbia molto influenzato. La sua canzone che amo di più è Let's Dance perché mi ricorda quel periodo. Lui aveva un'abilità camaleontica di affrontare qualsiasi genere musicale ogni volta con un punto di vista unico.
Vera o falsa che sia questa storia, l’unica cosa certa è che Bowie e Jagger continuano ad essere icone del panorama rock e che ogni cosa li riguarda, in un modo o nell’altro, fa sempre discutere.

Una curiosità: nel film Velvet Goldmine di Todd Haynes (1998) si fa riferimento a questo episodio, romanzandolo

Nuccio Franco