Seguici su

Rubriche

Galleria Fotografica

Team

Gabriella Aguzzi Capo Redattore

Ultimi 10 Articoli

Link utili

I Pirati Richards e McCartney

14/07/2020

Talvolta è semplice, quasi naturale passare da un microfono ad una telecamera.
Bowie e Sting, probabilmente sono stati i precursori di questo nuovo trend.
Poi è toccato a Flea, bassista dei RedHot Chili Peppers ed a Jarred Leto, leader dei Thirty Seconds to Mars, nella sua fantastica interpretazione dell’assassino di John Lennon, in Chapter 27.
Ma gli esempi non finiscono di certo qui e coinvolgono star della musica internazionale ben più conosciute. Basta fare un piccolo passo indietro.
Stiamo parlando di Keith Richards e Paul McCartney che hanno recitato in uno degli episodi della saga de “I pirati dei Caraibi”, come se un destino capriccioso avesse voluto metter fine agli screzi delle due band dopo oltre 40 anni, facendoli recitare nei panni di due fratelli. Forse solo la Disney poteva riuscire nell’impresa.
Nel terzo film “Pirati dei Caraibi - Alla fine del mondo", serviva una figura che interpretasse la parte del padre di Jack Sparrow. Jhonny Deep non ebbe dubbi a chiamò accanto a sé chi avrebbe saputo meglio interpretare il ruolo: Keith Richards dei Rolling Stones che un po’ pirata lo è anche nella vita. Sulla scelta ha influito anche ovviamente l’amicizia di vecchia data tra i due.
Prima apparizione brevissima, un cameo ma nonostante ciò le qualità mostrate sono notevoli e non possiamo esimerci dal prendere atto che Keith interpreta alla perfezione la figura del Capitano Edward Teague, custode del Codice dei Pirati. Insomma, una dote naturale dopo le performance su un palco. Ma se i soli tre minuti di recitazione di Keith possono valere il prezzo del biglietto, ancor di più vale l’apparizione di McCartney nel quinto capitolo della serie.
Insomma, chi aveva detto che far recitare Depp con Richards era già il massimo si è dovuto ricredere anche se in molti hanno mostrato scetticismo per questa nuova comparsa: ve lo immaginate il baronetto sempre preciso vestire i panni di un pirata? All’inizio no ma dopo ci siamo dovuti immediatamente ricredere.
Capelli lunghi con perline a forma di teschio ed una barba importante legata in trecce.
La sua naturalezza davanti alla telecamera nei panni di Jack Teague, ubriacone zio di Sparrow,sotto la sapiente regia di Joachim Rønning ed Espen Sandberg, ha meravigliato tutti.
Insomma, il cast di Pirati dei Caraibi già di livello molto alto - Johnny Depp, Orlando Bloom, Kira Knightley, Penélope Cruz e molti altri – si arricchisce di altri due personaggi la cui presenza aumenta il livello della pellicola.
Si spera che questo trend continui come con Eminem, nel film Broughton (The Filmera) – e proseguendo sulla scia di A Star is Born, film di debutto alla regia di Bradley Cooper, qui anche nelle vesti di attore insieme ad una sorprendente Lady Gaga.
Per finire con la sempre ammirata performance di Dooley Wilson in Casablanca.
Chissà cosa ci riserverà il prossimo capitolo? Una cosa è certa, ossia che il binomio cinema musica continuerà a stupirci ed a regalarci forti emozioni.

Nuccio Franco