Speciali

Speciale Visconti

Visconti, l'ultimo dei gattopardi

Come il grande regista seppe cantare la decadenza di un mondo aristocratico e colto che sentiva morente. A quarant'anni dalla scomparsa, il nostro Speciale dedicato a Luchino Visconti

Scritto da Gabriella Aguzzi

Pubblicato il 16/05/2008

Speciale Visconti

Il Gattopardo e Morte a Venezia

I film di Luchino Visconti spesso sono tratti da materiale narrativo preesistente. Si va dalla versione calligrafica de Lo Straniero a quella libera di Senso; dalla storia seguita fedelmente, ma mutata nell’ambientazione, di Le notti bianche, a quella rispettata nell’ambiente e nell’atmosfera, ma mutata nella trama, di Rocco e i suoi fratelli; e anche quando la sceneggiatura è originale, le fonti letterarie sono comunque evidenti...

Scritto da Elena Aguzzi

Pubblicato il 16/05/2008

Speciale Visconti

Neorealismo e tragedia

Anche nel periodo neorealista Visconti rivela la sua inclinazione al melodramma facendo eplodere le passioni più violente e filtrando la matrice letteraria a cui si ispira con il proprio clima.

Scritto da Gabriella Aguzzi

Pubblicato il 01/05/2006

Speciale Visconti

Quando Visconti sognava Proust

Cento anni fa veniva pubblicato "Dalla parte di Swann", il  romanzo che avrebbe costituito la prima parte dell'opera di Marcel Proust, "La ricerca del tempo perduto". Riproponiamo un pezzo del nostro "Speciale Visconti" in cui analizziamo il legame artistico-culturale tra i due maestri.

Scritto da Elena Aguzzi

Pubblicato il 14/11/2013

Speciale Lynch

E' accaduto a Twin Peaks

Il serial del 1990 si affermò come capolavoro televisivo e aprì la strada alla saga dei telefilm del soprannaturale. Una fusione di generi che vanno dalla commedia al thriller, dall’horror al sentimentale, dal drammatico al fantascientifico

Speciale Lynch

Fuoco cammina con me- Il prequel di Twin Peaks

L’opera è diventata un cult nel corso del tempo. Lynch infastidisce e affascina con la stessa frequenza. In Fuoco cammina con me, la sua concezione di realtà è colma di mostri e apparizioni fantastiche che ritornano nel lavoro televisivo. Vedere un film lynchiano vuol dire perdersi in un labirinto mentale senza uscita


Speciale Lynch

Velluto Blu

E’ del 1986 uno fra i più malinconici film del grande maestro di ogni mistero, interprete visionario del “lato oscuro della luna” e sottile quanto folle indagatore del reale. E’ una cittadina americana il teatro della vicenda, una delle tante modeste dimensioni urbane che, secondo l’immaginario statunitense, celano sempre il male più autentico

Speciale Lynch

Un Sogno di oscurità e inquietudini

Viaggio attraverso i film di David Lynch, da Eraserhead a Inland Empire. Inizia così il nostro “Speciale Lynch” dedicato ad una delle figure più interessanti ed enigmatiche del Cinema contemporaneo


Speciale Visconti

Vademecum per una filmografia essenziale

Grande regista teatrale e cinematografico, non ha potuto lasciare nulla che noi oggi possiamo rivedere nel primo campo, ma nel secondo vi sono 14 lungometraggi, 3 episodi e 3 documentari che restano a imperitura memoria. Vediamoli insieme.

Speciale Visconti

Il film simbolo: la caduta degli dei

Uno dei più straordinari capolavori del Maestro, tetra summa delle tragedie shakespeariane, una lotta fratricida nella Germania nazista, un nido di vipere sull’orlo della fine.


Speciale Visconti

Lo straniero, un Visconti ritrovato

Riflessioni filologiche, in occasione del restauro e dell’edizione in DVD de “Lo straniero”, sul film meno amato di (e da) Visconti.

Speciale Visconti

Visconti trivia

Un quiz di curiosità per testare il tuo grado di “viscontismo”. Se avete letto con attenzione i precedenti articoli, potrete dare molte risposte, altre dovete già saperle di vostro...


Vai all'archivio