Il Gatto con gli Stivali 2 - L'Ultimo Desiderio

14/12/2022

di Joel Crawford
con: Animazione

Gatto, leggendario e sfrontato avventuriero, si è già giocato otto delle sue nove vite e comincia a conoscere il brivido della paura. C’è ancora un modo per riavere indietro le precedenti vite e tornare ad essere il Gatto che era: trovare la stella dei desideri sepolta nella Foresta Oscura. Così, dopo un malinconico periodo passato come gatto domestico, disseppellisce stivali e mantello e parte per una nuova avventura. 

Divertimento, invenzioni, colpi di scena e un’animazione vivacissima sono garantiti. L’avventura coinvolge personaggi pittoreschi come Perrito, simpatico cagnetto abbandonato che sogna di diventare un cane da terapia, Kitty Zampe di Velluto che torna in scena ad affiancarsi a Gatto, Ricciolidoro con la sua stramba famiglia di Orsi, il cattivissimo Big Jack Horner che vuole impossessarsi di tutta la magia e un inquietante Lupo al cui avvicinarsi Gatto avverte ogni volta rizzarsi il pelo. Tutto molto godibile, ma se ci soffermiamo un attimo a pensare alla nascita della saga di Shrek, a cui Gatto appartiene anche se cavalcando l’onda del successo si è deciso di farne un personaggio a sé e dedicargli uno spin off ed ora un sequel, vediamo un mood molto diverso da quella che era l’antifavola per eccellenza, intrisa di humor crudele e corrosivo. L’Ultimo Desiderio, pur non mancando di ironia, è invece una favola a tutti gli effetti, con tanto di morale, ed è intinto nei buoni sentimenti. Il che non è di per sé cosa cattiva, ma tradisce lo spirito iniziale, facendolo rientrare in un filone più convenzionale. Umorismo comunque sempre presente e tanta simpatia per i protagonisti di questa fiaba avventurosa.


Voto: 7

Gabriella Aguzzi