We are the Thousand

20/10/2020

di Anita Rivaroli
con: Foo Fighters, Fabio Zaffagnini, Claudia Spadoni, Martina Pieri, Mariagrazia Canu, Francesco Ridolfi “Cisko”, Anita Rivaroli

"Ma che bellissimo!
Suoneremo tutta la notte per voi!"
Dave Grohl, leader voce e chitarra dei Foo Fighters



Elettrizzante energia & fervente speranza sprizzano dalle immagini dal docufilm We are the thousand ma soprattutto dalle note della cover del singolo Learn to fly dei Foo Fighters suonata all’unisono dai Rockin’ 1000, il più grande gruppo rock al mondo, quel migliaio di guerrieri riunitisi al Parco Ippodromo di Cesena da tutta Italia appositamente per portare a termine la missione impossibile di Fabio Zaffagnini e dei suoi amici Claudia Spadoni, Martina Pieri, Mariagrazia Canu, Francesco Ridolfi “Cisko” e Anita Rivaroli, l’addetta alle riprese: far venire i loro idoli a suonare lì nella loro terra. Attrarli per osmosi!
E così per un anno intero la congrega di cesenati ha lottato contro ristrettezze economiche, difficoltà organizzative, prevedibili incidenti di percorso e defezioni, ma grazie a un tam-tam underground è riuscita a riunire e addestrare a stare sul pezzo (mesi e mesi di prove per far suonare in sincrono tutta quella gente!) un migliaio di fan scalmanati provenienti da culture musicali diverse, regioni anche agli antipodi della nazione, delle età più disparate, sfoggianti gli stili più divergenti, esibendo le acconciature più strambe, ma tutti con quell’unico obiettivo in testa: far giungere dei mostri sacri del nu metal in una cittadina della Romagna a fare uno spettacolo dedicato a loro.
Gli entusiasmanti risultati musicali delle coorti schierate come centurie di batteristi, avanguardie di cantanti, circondate da un semicerchio di chitarre e bassi vennero pubblicati in forma di videoclip sulla piattaforma YouTube il 15 luglio del 2015, totalizzando 15 milioni di visualizzazioni in tre giorni (ora sfiorano i 55 milioni). Conoscendo il carattere di Dave, non poteva mancare a stretto giro di boa una replica da parte della band d’oltreoceano, infatti a distanza di appena due settimane lo stesso Grohl risponde per le rime: “Ciao Cesena, sono Davide, mi spiace: non parlo italiano, solo un po’. Questo video…ma che bello, che bellissimo, grazie mille. Stiamo arrivando, prometto. Ci vediamo presto. Grazie mille. Ti amo, ciao”, il tutto pronunciato in un italiano fondamentalmente fluente e corretto. E i FF mantengono le promesse.

Run and tell all of the angels       [Corri e di’ a tutti gli angeli]
This could take all night              [Questo potrebbe durare tutta la notte]
Think I need a devil to help me   [Penso di aver bisogno dell’aiuto di un diavolo]
Get things right                            [Per risolvere la situazione]

Questa è la strofa iniziale della famosa canzone selezionata allo scopo di attirare i cinque musicisti americani, quali parole migliori per invocare quegli angeli demoniaci che vivono in ogni rocker che si rispetti?
L’apparizione nelle sale sarà fugace, al contrario dei Rockin’ 1000 che ancora si esibiscono in giro per il mondo, solo tre giorni nella cornice dell’evento I Wonder Stories, una rassegna di documentari decisamente fuori dal comune chiamati complessivamente I Wonder Pictures.
In questi giorni la pellicola è anche alla Festa del Cinema di Roma. I capitolini ne approfittino…MAKE SOME NOISE!!!

Voto: 7

Fabio Giagnoni