12 Settimane

23/09/2021

di Audrey Diwan
con: Anamaria Vartolomei, Kacey Mottet Klein

Il Leone d’oro della 77 Mostra d’Arte cinematografica è l’opera seconda di Audrey Diwan tratto dal libro autobiografico di Annie Ernaux. Il libro racconta l’esperienza dell’aborto clandestino in Francia del 1963 e la conseguente stigmatizzazione.
La talentuosa e coraggiosa giovane cineasta francese realizza un film stilisticamente ed esteticamente ineccepibile profondamente razionale, freddo su un argomento, a tutt’oggi molto scabroso e scottante quale è l’aborto. 
12 Settimane possiede due straordinari pregi che gli consentono d’essere un film importante e meritevole di un premio prestigioso come il Leone d’Oro.
Il primo pregio dell’opera è l’impostazione stilistica del racconto scandito dal passare del tempo inesorabile come se fosse un thriller e per certi versi è un thriller dell’animo ed il pubblico è coinvolto emotivamente per tutta la durata del film.
Il secondo pregio è il lavoro della regista ha fatto con la protagonista, l’ottima ed in parte Anamaria Vartolomei attrice giovanissima francorumena dal passato da enfant prodige, infatti ha debuttato a 12 anni al fianco della divina e sulfurea  Isabelle Huppert in My Little Princess di Eva Ionesco.
Tutto il film lo regge il viso, il corpo e l’anima della Vartolomei con intensità e coraggio, la macchina da presa la pedina, la scruta, la spia per tutto il tempo quasi senza stacchi.
Film difficile non per tutti e di questi tempi di film in streaming casalinghi ed un po' sonnacchiosi che vogliono piacere a tutti ad ogni costo già questo aspetto merita un plauso enorme, in fondo la vera Arte non è assolutamente per tutti e l’opera seconda della brava e bella Audrey Diwan rientra perfettamente in questa categoria artistica.
Da vedere rigorosamente al cinema.

Voto: 7

Ettore Calvello