Ballo Ballo

27/01/2021

di Nacho Álvarez
con: Ingrid García-Jonsson, Verónica Echegui, Fernando Guallar, Giuseppe Maggio, Fernando Tejero, Pedro Casablanc, Carlos Hipólito, Natalia Millán

“Mi è piaciuto moltissimo come Nacho Álvarez ha lavorato sulle musiche, sono inserite in un modo davvero sorprendente nel film. Gli attori sono tutti bravissimi, la storia è divertente e riesce a raccontare con leggerezza un periodo storico di grande cambiamento. Nacho è stato davvero fantastico nel dirigere questo film. Sentire le mie canzoni cantate da un’altra persona mi ha dato una strana, ma allo stesso tempo piacevole, sensazione… e poi le musiche sono davvero straordinarie e si percepisce anche una forza incredibile attraverso l’intero film, che ti attraversa e riesce ad arrivarti dritta al cuore"
Così dichiara Raffaella Carrà all’uscita del film, per Amazon Prime Video, di Ballo Ballo, la commedia di Nacho Alvarèz sull’onda delle sue canzoni. Il regista spagnolo-uruguaiano ha voluto realizzare una commedia colorata, ottimista e sprizzante allegria pur nel clima rigido e censorio della Spagna franchista, come a dire “insegui sempre il tuo sogno e vincerai”. Protagonista è infatti una ragazza che più di ogni cosa desidera ballare in TV e tra amori e malintesi, amici e ostacoli, ce la fa grazie alla sua caparbietà e al suo spirito ribelle. Il film, dai toni leggeri e ingenuamente fiabeschi, punta sulla musica, gli Anni Settanta, il gioco degli equivoci, i colori sgargianti del musical e i temi della commedia rosa, dove ci si innamora a prima vista e tutto ha un lieto fine. Lo fa calcando la mano con esagerazione voluta, costruito tutto attorno alle canzoni di Raffaella Carrà, un idolo in Spagna, con un pizzico di nostalgia per chi le ricorda a memoria, commentando ad hoc i vari momenti della storia. Per chi non s’aspetta nulla se non un’ora mezza spensierata.

Voto: 5,5

Gabriella Aguzzi